fbpx

RC PROFESSIONALI MEDICI

OTTIENI UNA POLIZZA SU MISURA PER TE!

Proteggiamo medici e strutture sanitarie da oltre 20 anni.

QUELLO CHE GARANTIAMO

Quando si tratta di decidere quale polizza RC Professionale scegliere, è bene sapere di POTER CONTARE sull’esperienza di un’AGENZIA CONSOLIDATA che lavora in ambito sanitario da oltre 20 anni, proteggendo medici e strutture sanitarie da ogni tipo di rischio.

Attraverso la nostra esperienza GARANTIAMO polizze professionali per medici sicure, con garanzie adeguate e con premi accessibili a tutti.

LE COSE DA SAPERE

OGGETTO DELLA COPERTURA

La Compagnia, si obbliga a tenere indenne l’assicurato di ogni somma che questi sia tenuto a pagare a terzi (risarcimento), quale civilmente responsabile ai sensi della Legge, in seguito ad un comportamento colposo (da quello lieve a quello grave), di tipo commissivo od omissivo, compiuto nell’esercizio dell’attività professionale.

L’oggetto della copertura deve essere definito con specifico riferimento all’effettiva attività prestata dall’assicurato: in sede di stipula del contratto deve essere indicata nel dettaglio la tipologia delle prestazioni svolte

L’eventuale risarcimento dovuto per prestazioni non previste dal contratto non sarà coperto dalla Compagnia di Assicurazione. 

Nel caso in cui il professionista svolga esclusivamente attività come dipendente di struttura pubblica, l’oggetto della polizza può essere limitato alle sole ipotesi di colpa grave. Nel caso in cui l’attività venga prestata anche privatamente, è necessario che la copertura venga estesa a tutte le ipotesi di colpa. 

REGIME TEMPORALE

Le polizze di RC professionale operano in regime di “claims made”, ovvero le coperture sono operanti solo in corso di validità del contratto, ma come spesso accade nella pratica, una richiesta danni viene fatta quando sono già passati alcuni anni dall’errore incriminato.

Questa eventualità, sottolinea la necessità di assicurare anche il periodo precedente alla stipula del contratto stesso, e questo può essere fatto attraverso la clausola specifica della retroattività.

La responsabilità sanitaria da questo punto di vista è differente da tutti gli altri professionisti in quanto la prestazione medica ha carattere “contrattuale” e questo significa che:

1. L’onere della prova spetta al medico e non al danneggiato;

2. La prescrizione passa da 5 a 10 anni.

Ricordiamocelo sempre prima di acquistare una polizza professionale. E’ altamente consigliabile andare a coprire anche i 10 anni indietro alla stipula della polizza, e per fare questo serve una clausola di “retroattività” valida per 10 anni oppure illimitatamente.

Restano esclusi i fatti già noti all’assicurato. E’’ altamente consigliabile coprire anche i 10 anni successivi al pensionamento per tutelarsi da tutte le richieste danni fino alla naturale prescrizione.

MASSIMALE

Ogni polizza di assicurazione è prestata per un determinato massimale che corrisponde alla somma massima che la compagnia sarà tenuta a pagare ai danneggiati a titolo di capitale, interessi e spese, per ogni sinistro e per l’insieme di tutti i sinistri pertinenti ad uno stesso periodo di assicurazione, qualunque sia il numero delle richieste di risarcimento e delle persone danneggiate.

La congruità del massimale è da valutare in base all’attività esercitata ed alla relativa esposizione al rischio assicurativo, sia in termini di frequenza di eventi (numero di sinistri) che di entità (valore economico dei sinistri).

Prestate molta attenzione alla formula, utilizzata da alcune Compagnie, del “massimale aggregato”, poiché, ove presente, significa che quel massimale non viene garantito per ogni singolo professionista sanitario, ma è un massimale unico

per tutta la “eventuale” convezione. Per farla breve, può succedere che nell’arco di un anno, altri colleghi che hanno aderito alla convenzione assicurativa, abbiano causato danni fino all’esaurimento del massimale e pertanto da quel momento in avanti tutti gli altri assicurati si ritroveranno scoperti in caso di bisogno.

FRANCHIGIE E SCOPERTI

La franchigia e lo scoperto sono importi fissi o percentuali che rimangono a carico del sanitario quando viene pagato un danno. Alcune assicurazioni utilizzano lo scoperto su base percentuale che è molto pericoloso, perché se fai un danno grosso, rimane a carico tuo una grossa cifra. Da preferire assolutamente franchigie fisse, specialmente se basse (ad esempio 1.000€) che sono un ottimo strumento per tenere basso il prezzo senza rinunciare alle coperture.

Facciamo un esempio con le due modalità:

Richiesta danni da 100.000€

– Scoperto 10%

L’assicurazione paga 90.000€ e 10.000€ rimangono

a carico del professionista.

– Franchigia fissa 1.000€

L’assicurazione paga 99.000€ e 1.000€ rimangono a

carico del professionista.

L’ideale ovviamente sarebbe una assicurazione

senza scoperto e senza franchigie.

ESCLUSIONI

L’assicurazione della Responsabilità Civile Professionale è soggetta alle modalità, alle esclusioni, limitazioni e precisazioni che si possono trovare nelle condizioni generali della polizza, nonché nel modulo e nella scheda di copertura (frontespizio) che ne costituiscono parte integrante.

In sede di valutazione e stipula del contratto è necessario prestare attenzione:

1) Rivalsa da parte dell’ente

2) Mancanza del consenso informato

3) Direzione sanitaria

4) Obbligo deontologico

5) Responsabilità solidale (importantissimo)

6) Danni patrimoniale

TUTELA LEGALE

Ai sensi del 3° comma dell’art. 1917 del Codice Civile, sono a carico della Compagnia le spese sostenute per resistere all’azione civile promossa dal danneggiato contro il Contraente/Assicurato, entro il limite del quarto del massimale per sinistro. Qualora sia dovuta al danneggiato una somma superiore a detti massimali, le spese giudiziali si ripartiscono tra la Compagnia e l’Assicurato in proporzione del rispettivo interesse.

Negli ultimi anni, abbiamo assistito ad un numero sempre maggiore di denunce ai danni dei sanitari, per questo è aumentato a dismisura il numero di denunce penali, che anche se nel 98% dei casi vedono la completa assoluzione del medico, hanno dei costi molto di difesa molto alti.

E se le spese legali in ambito civile sono sempre comprese nelle polizze di colpa grave, è importante tutelarsi anche nel penale con una polizza specifica. Le migliori permettono la libera scelta del legale e rimborsano le spese peritali (in alcuni casi è necessaria una perizia specialistica molto costosa).

Sicuramente se l’obbiettivo è stare tranquilli, per poter lavorare serenamente la tutela legale penale è uno strumento indispensabile.

Perchè sceglierci?

  • 20 anni di esperienza nel settore Medmal

  • Piani personalizzati

  • Assistenza e supporto costante

  • Professionalità e cortesia

Affidati alla solidità di un ESPERIENZA VENTENNALE, siamo certi di quello che offriamo, per questo effettuiamo  GRATIS e SENZA IMPEGNO delle comparazioni con le nostre tariffe.

Contattaci Subito e Senza Impegno!

AVRAI UNA CONSULENZA GRATUITA

Horus Consulenti Associati SRL Roma – Via Donato Menichella, 260 – RUI A000079859 - Tel. 06/4116835 R.A. – Fax 06/41219591 P.I. 05412361007 email: info@horusnetwork.it (Leggi la nostra Privacy Policy)